Portale di economia civile e Terzo Settore

Bando “Never Alone”

8

Scadenza: 16/05/2016.

Solo pochi giorni fa abbiamo trattato il grave problema dell’inclusione sociale dei richiedenti asilo e dei rifugiati con il bando Sostegno all’integrazione dei rifugiati di Europa Creativa.
Ma la gravità di questi flussi migratori è la crescente presenza di minori che arrivano nei nostri territori completamente soli (da ricordare il bambino congolese di 4 anni arrivato solo sulle coste siciliane con giacca e papillon).
Questo fenomeno sta innescando un’innumerevole quantità di problemi, burocratici e non, dai quali non si riesce a venir fuori oltre a creare uno stato di emergenza sociale ma soprattutto umano di grande portata a cui non bastano gli interventi locali o nazionali, ma che necessita di interventi a livello europeo.
Motivo per cui Fondazione Cariplo e Compagnia di San Paolo, in occasione dell’Assemblea Generale dello European Foundation Centre tenutasi Milano tra il 20 e il 22 maggio 2015, hanno avviato una collaborazione con un gruppo di fondazioni italiane ed europee per verificare la fattibilità di un intervento volto a sostenere i minori stranieri non accompagnati, oltre che contribuire a garantire il loro benessere e la loro inclusione. Questa iniziativa ha portato allo sviluppo di due azioni di intervento: da un lato a livello europeo-transnazionale, si realizzeranno azioni di capacity building e scambio per le organizzazioni impegnate nell’accoglienza e inclusione dei minori e azioni di advocacy nei confronti delle istituzioni pubbliche dell’Unione Europea tramite bandi ad hoc; dall’altro in Italia, Grecia, Germania e Belgio saranno condotti interventi per la sperimentazione di nuovi approcci, l’identificazione e la diffusione di buone pratiche di seconda accoglienza, il monitoraggio delle stesse e attività di advocacy a livello nazionale.
Per questo motivo ieri, 30 marzo 2016, a Roma, presso la sede dell’Acri, Fondazione Cariplo, Compagnia di San Paolo, Fondazione CON IL SUD, Enel Cuore, Fondazione CRT, Fondazione Cassa di Risparmio di Cuneo, Fondazione Cassa di Risparmio di Padova e Rovigo, Fondazione Monte dei Paschi di Siena, hanno presentato il bando “Never Alone: un domani possibile per i minori e giovani profughi in Italia solila cui finalità è quella di potenziare e innovare sul territorio italiano le modalità di presa in carico dei minori e dei giovani orientate all’integrazione e all’autonomia per garantire il pieno rispetto dei loro diritti e dei loro bisogni.

SCHEDA
OBIETTIVI SPECIFICI Sostegno e accompagnamento di progetti basati sulla collaborazione tra le organizzazioni del Terzo settore e gli Enti pubblici, in particolare gli Enti locali, impegnati in prima linea nella presa in carico dei minori in diversi ambiti: accoglienza, educazione, formazione, accompagnamento all’autonomia abitativa, supporto psicologico, sostegno legale.
Si privilegeranno gli interventi in grado di mobilitare e coinvolgere una pluralità di soggetti, pubblici e privati, anche in reti costruite su scala nazionale.
DESTINATARI Il bando si rivolge a partenariati pubblico-privati, composti da almeno 3 soggetti senza scopo di lucro (organizzazioni del Terzo settore, Enti pubblici aventi una comprovata esperienza in materia di accoglienza e inclusione di minori e/o di migranti/richiedenti asilo. È ammissibile la presentazione di una sola proposta in qualità di capofila. Il coinvolgimento di partner non profit stranieri è possibile, solo se in possesso di competenze funzionali allo svolgimento delle azioni progettuali. È ammesso il coinvolgimento di altri soggetti della rete che contribuiscono a diverso titolo alla realizzazione del progetto, quali ad es. soggetti finanziatori e/o soggetti profit, che non potranno però in nessun modo essere beneficiari del contributo.
AMBITI DI INTERVENTO I progetti dovranno prevedere modalità di intervento che tengano conto del progetto migratorio del singolo minore, delle sue necessità e delle sue potenzialità, e che promuovano le migliori opportunità per una sua integrazione nelle comunità di riferimento. Nel dettaglio le progettazioni dovranno investire principalmente su uno o più dei seguenti ambiti:
– definizione di percorsi di accompagnamento all’autonomia nel passaggio alla maggiore età;
– rafforzamento e diffusione della pratica dell’affido familiare;
– rafforzamento e diffusione del sistema dei tutori volontari;
– accoglienza delle ragazze.
 PROCEDURE Il bando è nazionale e si articola in due fasi:
– nella prima i partenariati, attraverso le organizzazioni capofila, potranno presentare una idea progettuale, entro e non oltre il 16 maggio 2016 (v. Guida alla presentazione);
– nella seconda  ristretta alle sole idee progettuali selezionate, i partenariati, attraverso le organizzazioni capofila avranno la possibilità di presentare la proposta di progetto dettagliata definitiva, che sarà oggetto di ulteriore valutazione.
 RISORSE Il budget ammonta a € 3.500.000.
Si sottolinea che :
– la richiesta di contributo non potrà essere superiore al 70% dei costi totali e comunque non inferiore a 150.000 e non superiore a 700.000 euro;
– i costi per ristrutturazione e manutenzione di beni immobili e altri costi ammortizzabili non potranno essere superiori al 20% dei costi totali; non sono considerati ammissibili i costi relativi all’acquisto di beni immobili;
– la durata degli interventi dovrà essere compresa tra i 18 e i 36 mesi;
– la valorizzazione del personale volontario non potrà essere conteggiata nel costo totale. La partecipazione dei volontari alle attività potrà essere esplicitata nella descrizione delle attività e costituirà elemento premiante nella valutazione del progetto.
 INFORMAZIONI Per informazioni scrivere esclusivamente all’indirizzo email: [email protected].
Si prega di leggere attentamente il testo del BANDO con relativa Guida alla presentazione.

Bando "Climate-Kic Startup Accelerator Italy 2016"
Bando Volontariato "Reti Locali"

Leave A Reply

Your email address will not be published.

Loading Facebook Comments ...