Portale di economia civile e Terzo Settore

Andirivieni: la buona pizza che fa anche inclusione sociale

24

Si chiama “Andirivieni” la pizzeria che nei giorni scorsi ha aperto le porte agli avventori, a Terranuova Bracciolini, in provincia di Arezzo. A occuparsene sono sei ragazzi affetti da disabilità, assunti con regolare contratto, e impegnati a coppie per due giorni alla settimana.

I ragazzi lavorano affiancati dal resto dello staff, servendo ai tavoli e aiutando in cucina e, presto o tardi, diverranno pizzaioli, considerando anche la collaborazione offerta dalla prestigiosa squadra di “A Tutta Pizza” di Alessandro Cirigni.

Il progetto, fortemente voluto dalla sinergia dell’associazione con una pizzeria dalla gran fama, costituisce un ottimo esempio d’integrazione sociale e lavorativa, con quel pizzico di innovazione perché l’associazione di cui fanno parte i giovani è “Arkadia Onlus”, protagonista del progetto “Stasera cucino io”, il cui scopo è quello di imparare a destreggiarsi tra i fornelli.

Per quest’ultimo progetto, d’altronde, il Comune di Terranuova aveva ricevuto un finanziamento, nel corso del 2011, direttamente dal ministero degli Interni. Un altro significativo contribuito è giunto invece dalla Banca di Credito Cooperativo del Valdarno.

Il sindaco di Terranuova Bracciolini, Sergio Chienni, ha commentato: «Il nuovo locale rappresenterà un’opportunità preziosa per tutta la nostra comunità; i ragazzi e le ragazze coinvolti potranno continuare il loro percorso di autonomia e crescita personale».

E’ partito il contest video "Donare, molto più di un semplice dare"
Il Senato approva il disegno di legge di Riforma del Terzo settore

Leave A Reply

Your email address will not be published.

Loading Facebook Comments ...