Portale di economia civile e Terzo Settore

Super bonus occupazione – Garanzia Giovani

20

Il Programma “Garanzia Giovani continua il suo percorso di promozione e inserimento occupazionale dei giovani NEET e stavolta, con Decreto Direttoriale n. 16/II/2016 del 3 febbraio 2016 del Ministero del Lavoro e delle Politiche Sociali, promuove il Super Bonus Occupazione – trasformazione tirocini. Lo strumento, gestito dall’INPS, è destinato ai datori di lavoro che assumono un giovane tirocinante passato attraverso un percorso formativo di Garanzia Giovani. Con una dotazione di 50 milioni di euro, le risorse verranno distribuite a livello nazionale, opportunità da non perdere in quanto le imprese potranno beneficiare di un importante sgravio fiscale e supporto economico.

SCHEDA  
 OBIETTIVI Incrementare le opportunità lavorative dei giovani di età compresa tra i 16 e i 29 anni che rientrano nella categoria dei cosiddetti NEET (né inseriti in un programma di formazione né occupati) oltre quello di promuovere la trasformazione dei tirocini in contratti di lavoro in coerenza con gli impegni presi nell’ambito dell’accordo tra il Governo, le Regioni e le Province Autonome di Trento e Bolzano, raggiunto nella Conferenza Permanente per i Rapporti tra lo Stato, le Regioni e le Province Autonome di Trento e di Bolzano del 24 gennaio 2013.
 DESTINATARI Datori di lavoro che assumono un giovane che abbia svolto, o stia svolgendo, un tirocinio curriculare e/o extracurriculare purchè avviato entro il 31 gennaio 2016. L’incentivo è riconosciuto per le assunzioni effettuate dal 1° marzo e fino al 31 dicembre 2016, nei limiti delle disponibilità previste.
 PROCEDURE

L’incentivo è autorizzato nel caso sussistano 2 condizioni:
1. il  tirocinio dovrà trasformarsi in contratto di lavoro a tempo indeterminato e dovrà essere finanziato solo con risorse del programma: Il contratto può essere stipulato anche a scopo di somministrazione.
2. il giovane che ha svolto o sta svolgendo il tirocinio dovrà essere in possesso dei requisiti di NEET.
L’incentivo sarà fruibile in 12 quote mensili di pari importo e, in caso di conclusione anticipata del rapporto di lavoro, sarà proporzionato alla durata effettiva dello stesso. Si precisa che l’importo dell’incentivo sarà determinato in base alla classe di profilazione assegnata al giovane dal Centro per l’impiego o dal servizio competente al momento della presa in carico. I bonus saranno fruiti nel rispetto della normativa de minimis e cumulabili con altri incentivi all’assunzione di natura economica o contributiva aventi natura selettiva, nei limiti del 50% dei costi salariali.
Ma come richiedere il bonus? Dopo che il datore si sarà assicurato dell’iscrizione del lavoratore alla banca dati di Garanzia Giovani, dovrà inviare la richiesta telematicamente inoltrando una domanda preliminare sul sito dell’INPS attraverso il modulo di istanza on-line “GAGI” dall’applicazione “DiResCo”. A seguire, l’assunzione dovrà avvenire entro 7 gg. lavorativi dalla ricezione di comunicazione da parte dell’INPS. Entro 14 gg. dalla comunicazione di prenotazione, il datore di lavoro dovrà rendere nota l’avvenuta assunzione chiedendo conferma della prenotazione, pena la decadenza dei benefici.

TIPOLOGIE CONTRATTUALI
  • contratto a tempo determinato anche a scopo di somministrazione per 6-12 mesi (sono validi anche i contratti che raggiungano i 6 mesi a seguito di successive proroghe del contratto originario);
  • contratto a tempo determinato anche a scopo di somministrazione superiore a 12 mesi;
  • contratto a tempo indeterminato (anche a scopo di somministrazione).
    È, invece, possibile fruire del bonus per i contratti di apprendistato professionalizzante a seguito delle modifiche introdotte dal Decreto Direttoriale n.11 del 23 gennaio 2015​.
    L’incentivo è escluso per il contratto di apprendistato per il diploma e di alta formazione, per il lavoro domestico, intermittente, ripartito e accessorio. Inoltre, non rientrano nella misura, i tirocini e il servizio civile.
 RISORSE L’INPS riconoscerà ai datori di lavoro incentivi  nel limite complessivo di spesa pari a € 50.000.000,00. In particolare, gli importi del bonus occupazionale ammonteranno a:

  • 1.500 euro per giovani dalla profilazione alta o 2.000 euro per quelli dalla profilazione molto alta assunti con contratti a tempo determinato di durata pari o superiore ai 6 mesi;
  • 3.000 euro per giovani dalla profilazione alta o 4.000 euro per quelli dalla profilazione molto alta assunti con contratti a tempo determinato di durata pari o superiore ai 12 mesi;
  • da 1.500 euro a 6.000 euro, in funzione della classe di profilazione del giovane, per assunzioni a tempo indeterminato.
    Questa tabella rimarrà in vigore fino a giugno 2017.
 INFORMAZIONI I dettagli dell’iniziativa (con relativi allegati) potranno essere consultati sulla pagina dedicata del sito di G.G.

Sostegno all’integrazione dei rifugiati
Welfare di Comunità e Innovazione Sociale

Leave A Reply

Your email address will not be published.

Loading Facebook Comments ...