Portale di economia civile e Terzo Settore

Progetto Civibanca 2.0

8

Riteniamo opportuno evidenziare un’esperienza di crowdfunding al servizio del territorio: Civibanca 2.0, la piattaforma di crowdfunding per la raccolta di donazioni online a favore di progetti di utilità sociale per il territorio ideati e gestiti da associazioni non profit.

L’esperienza, a nostro avviso, lega tre ingredienti principali: l’identità del luogo, la partecipazione attiva, lo scopo comune. Un’esperienza che lega il sistema bancario, il mondo no profit e la comunità, con un unico obiettivo: il benessere della collettività e la felicità pubblica.

I protagonisti del Progetto Civibanca 2.0 sono le associazioni no profit, la Banca Popolare di Cividale e i donatori. Riportiamo di seguito la presentazione dell’iniziativa.

La Banca Popolare di Cividale è una banca popolare che opera principalmente nel Friuli Venezia Giulia e nel Veneto orientale, fondata nel 1886 come Banca Cooperativa di Cividale e in seguito diventata Banca Popolare nel 1949. Banca Popolare di Cividale da sempre contribuisce allo sviluppo sostenibile del territorio, dando il proprio sostegno all’impegno di scuole, enti, onlus, associazioni sportive e culturali, operando come sponsor per numerose iniziative promozionali a favore della comunità e delle attività produttive locali.

Le associazioni possono promuovere i loro progetti e l’attività svolta a favore della crescita sociale e culturale della comunità iscrivendosi al portale. Il crowdfunding del Progetto Civibanca 2.0 permette di coinvolgere nuove persone disposte a sostenere economicamente le loro iniziative, sfruttando anche le potenzialità dei social network. Consente inoltre di individuare aziende interessate a sponsorizzare i loro progetti. E dà la possibilità di incassare on line le quote associative.

La Banca Popolare di Cividale mette gratuitamente a disposizione delle associazioni del territorio il portale web, fornisce gli strumenti per la gestione della raccolta fondi e, in generale, condivide con le associazioni le proprie esperienze e conoscenze, i mezzi e gli strumenti di comunicazione del mondo 2.0 per concretizzare valide idee a sostegno dello sviluppo locale.

I donatori possono:

1- effettuare donazioni a favore delle associazioni presenti sul portale, utilizzando carta di credito o tramite bonifici;
2- invitare parenti e amici a fare lo stesso, alimentando così il circuito virtuoso della solidarietà;
3- esprimere il proprio voto di preferenza per un progetto pubblicato sul sito.

Per aderire a Progetto Civibanca, l’associazione locale deve presentare alla Banca Popolare di Cividale il proprio progetto per lo sviluppo di iniziative non profit in ambito sociale, culturale, formativo, sportivo, di promozione del territorio.

La Banca valuterà i progetti presentati e, verificato che le attività proposte siano coerenti con i valori del codice etico della Banca, inserirà l’associazione all’interno del piano Civibanca.

Il form per la presentazione del progetto deve riportare:

  1. dati sull’associazione
  2. descrizione del progetto
  3. dati per la raccolta fondi
  4. richiesta contributo banca

Con Progetto Civibanca 2.0 il cittadino ha la possibilità di votare i suoi progetti preferiti.

Votando si aiuterà l’associazione prescelta ad aumentare la sua visibilità e a raggiungere il suo obiettivo più facilmente.

Votare un’associazione è inoltre un modo a costo zero di effettuare una donazione. Tramite il voto l’associazione riceve più visibilità sul territorio, sulla pagina del sito internet e anche sulla nostra pagina Facebook; la Banca Popolare di Cividale ne terrà conto per un suo eventuale contributo a sostegno del progetto.

Citiamo alcuni progetti finanziati o in corso di raccolta:

  • Camp “non solo calcio”, promosso da A.S.D. Vittsangiacomo. Si tratta di un camp orientato all’educazione sportiva, che coinvolge i ragazzi tra i 6 e i 12 anni. Le passate edizioni hanno riscosso un grande successo, anche per la presenza di docenti ed educatori qualificati.
  • Una sede per la ASD “Compagnia Arcieri Cormons”, promosso dalla Compagnia Arcieri Cormons. La Compagnia intende realizzare le opere necessarie al completamento e alla messa in sicurezza del campo di tiro sociale: recinzioni, allacciamento utenze. Il campo ospiterà poi una struttura prefabbricata che la Compagnia intende adibire a propria sede, dotandola di: segreteria, sala riunioni, magazzini, laboratori e bagni. La struttura sarà modulare composta da 24 container coibentati.
  • Sviluppo multimediale, promosso dall’Associazione scuola materna Paritaria Monumento ai Caduti. Si tratta di un progetto volto all’acquisizione di strumenti per lo sviluppo della capacità interattiva dei bambini (lavagne multimediali e prodotti informatici).
  • Il Mandolino Classico: Riscoperta di una identità, promosso dall’Orchestra a Plettro Tita Marzuttini. Scopo del progetto, che prende spunto dal 130° anniversario dell’Orchestra, è quello di promuovere la cultura del repertorio originale per mandolino e per orchestra a plettro. L’attività promozionale punterà a valorizzare l’appartenenza del mandolino alla cultura musicale mitteleuropea e in particolare alla cultura musicale regionale, appartenenza testimoniata dalla più che centenaria attività della Marzuttini e dalle altre orchestra presenti in regione, eredi dei numerosissimi sodalizi che hanno operato in Friuli dalla fine dell’ottocento e per tutto il secolo scorso. Saranno organizzati diversi eventi culturali nell’intento di restituire al mandolino la sua originaria dignità: concerti della Marzuttini stessa, dell’Orchestra MarzuttiniGiovani e di ospiti solisti di eccezione, nonché conferenze sulla storia del mandolino e delle orchestre a pizzico e sulla liuteria per tale strumento. I sostenitori più generosi saranno così premiati:chi donerà almeno 50 euro potrà ritirare un cd omaggio dell’Orchestra; chi donerà almeno 100 euro potrà ritirare tre diversi cd. Con una donazione di almeno 300 euro l’Orchestra è disponibile a suonare in una località sul territorio regionale, a beneficio di iniziative no profit, aventi finalità benefiche o solidaristiche.
  • Luglio palsese e sagra di San Martino, promosso dalla Parrocchia dei SS.Martino e Vigilio. Si tratta di finanziare i festeggiamenti in onore della Madonna del Carmine mediante celebrazioni religiose e di carattere culturale, nonché di sostenere un intervento di riordino e di inventariazione dell’archivio storico della parrocchia, al fine di tutelare il patrimonio documentario della comunità.
Felicitas, Fecunditas
Selfers

Leave A Reply

Your email address will not be published.

Loading Facebook Comments ...