Portale di economia civile e Terzo Settore

Piacenza: parte il progetto BookBox

2

Realizzare una rete di piccole librerie nelle sale d’attesa e negli ambulatori medici in cui la cura e l’aggiornamento periodico di volumi e riviste è affidato a ragazzi autistici maggiorenni. Questo è l’esemplare progetto BookBox che è partito a Piacenza.

L’iniziativa di inclusione sociale nasce dalla collaborazione tra l’Associazione Oltre l’Autismo, l’Azienda Usl di Piacenza e il Comune di Piacenza con un duplice scopo: da un lato offrire un’opportunità concreta di lavoro per i giovani autistici che hanno difficoltà a trovare un impiego e dall’altro promuovere la lettura nelle sale d’attesa come momento piacevole e soprattutto di svago per le famiglie e i bambini.

I libri vengono donati dagli stessi cittadini, mentre gli studi medici o chiunque faccia richiesta della BookBox nel proprio esercizio commerciale può abbonarsi al servizio. Una volta al mese poi, i ragazzi, accompagnati da educatori esperti, consegnano i volumi, garantendo un ricambio continuo dei titoli, con lo scopo di offrire ai lettori una vasta gamma di libri da leggere.

Come spiegano dall’Azienda Usl di Piacenza: «BookBox è un esempio di welfare di comunità, capace di coinvolgere istituzioni, associazioni e cittadini e di riconnettere le risorse e le forze del territorio per rispondere meglio ai bisogni delle persone e delle famiglie. L’obiettivo è quello di rendere questo progetto sostenibile e di farlo diventare una vera e propria esperienza lavorativa».

Rifiuti elettronici: Ecolight e Veritas posizionano nuove EcoIsole in Veneto
Donazioni e trapianti d'organi: l'Italia in netto miglioramento

Leave A Reply

Your email address will not be published.

Loading Facebook Comments ...