Portale di economia civile e Terzo Settore

In aiuto dei bambini con disabilità motoria arrivano due robot

10

I piccoli pazienti dell’Ospedale Pediatrico Bambino Gesù di Santa Marinella (RM) potranno finalmente tornare ad afferrare e manipolare gli oggetti grazie a due nuovi robot per la riabilitazione motoria pediatrica che aiuteranno ogni anno circa 100 bambini con disabilità motorie.

I due robot si chiamano “Arm hand” e “Wrist” e sono stati donati all’ospedale della Santa Sede dalla Fondazione Roma. Si tratta di macchinari di ultima generazione per il trattamento riabilitativo di patologie sia congenite che acquisite del sistema nervoso e del muscolo scheletrico.

Arm hand e Wrist hanno un display attaccato a strutture meccaniche che riescono a simulare gli stimoli prodotti da un videogioco. Sfruttando le immagini, i bambini vengono spinti a fare movimenti e ad assumere posture corrette, il tutto in maniera divertente.

Nello specifico, Arm Hand guida i movimenti della spalla e del gomito necessari per raggiungere gli oggetti e i movimenti di apertura e chiusura della mano indispensabili per l’azione di prendere e lasciare, Wrist interagisce, invece, con i movimenti del polso.

Come ha dichiarato il presidente dell’Ospedale Pediatrico Bambino Gesù di Santa Marinella, Mariella Enoc: «il compito principale dell’ospedale è quello di risolvere ogni grave complessità che interessi i pazienti e le loro famiglie. Grazie a questa doppia donazione, anche nell’ambito della riabilitazione motoria continueremo a fornire risposte sempre più all’altezza».

Bit 2016: Fondazione UniVerde presenta il rapporto sul turismo sostenibile
Gioco d'azzardo: a Lecco parte il progetto “Non giochiamoci il futuro”

Leave A Reply

Your email address will not be published.

Loading Facebook Comments ...