Portale di economia civile e Terzo Settore

Sostegno all’Autoimpiego e all’Autoimprenditorialità – Garanzia Giovani

13

Scadenza: 30/03/2018

Eccoci di nuovo a parlare di Garanzia Giovani.  E stavolta con la misura del Sostegno all’Autoimprenditorialità rivolta ai giovani che desiderano realizzare una propria idea imprenditoriale attraverso l’avvio di attività di lavoro autonomo o di impresa.
A tal proposito, la Regione Lombardia interviene con Decreto n. 91 del 13 gennaio 2016 (Bur n. 3 del 19 gennaio 2016) che approva l’avviso per la presentazione delle domande di  avvio di iniziative imprenditoriali promosse da giovani NEET. 

“È una iniziativa interamente indirizzata a favorire l’autoimprenditorialità e lo sviluppo dell’occupazione. In un contesto contraddistinto da una graduale uscita dalle secche della crisi, i numeri del 2015 confermano la forte vocazione imprenditoriale della Lombardia. Con questa misura – dichiara Mauro Parolini, assessore regionale allo Sviluppo Economico – la Regione Lombardia si impegna a consolidare questo trend e ad accompagnare in maniera sussidiaria, attraverso i servizi di Unioncamere Lombardia, gli aspiranti imprenditori con un percorso personalizzato di affiancamento e formazione. L’obiettivo è quello di incanalare e valorizzare il grande dinamismo dei più giovani, anche nell’ottica di creare un solido link scuola- lavoro, soprattutto per i soggetti più qualificati, in modo da ridurre al minimo i rischi delle start up e dare loro gli strumenti più appropriati per fare crescere con successo le loro idee di impresa”

SCHEDA
FINALITA’ Sostenere l’avvio di iniziative imprenditoriali o di lavoro autonomo promosse da giovani (NEET) attraverso un’offerta mirata ed integrata di servizi gratuiti in grado di rispondere ai diversi bisogni di start-up e post start-up.
DESTINATARI

Al momento dell’adesione alla Garanzia Giovani Autoimpiego e Autoimprenditorialità, i destinatari devono possedere, pena l’esclusione, i seguenti requisiti:

  • età compresa tra i 18 e i 29 anni compiuti;
  • essere inoccupati o disoccupati;
  • non essere iscritti a percorsi di istruzione o formazione professionale ovvero accademici e terziari;
  • non avere in corso di svolgimento il servizio civile o un tirocinio extra-curriculare;
  • non avere in corso di svolgimento interventi di politiche attive attuate con Dote Unica Lavoro o attraverso gli avvisi “flusso” o “stock” di cui al decreto 9619 del 16/10/2014;
  • essere in condizione di regolarità sul territorio nazionale.
    In particolare ci si rivolge a quei giovani NEET che abbiano dimostrato di possedere particolari caratteristiche personali che rispecchino l’attitudine dello stesso ad intraprendere un percorso lavorativo imprenditoriale.
SOGGETTI TITOLATI ALLA PRESA IN CARICO  Camere di Commercio della Lombardia anche in collaborazione con le proprie Aziende Speciali. Le aziende speciali per poter procedere alla presa in carico devono possedere l’accreditamento definitivo ai servizi per il lavoro. Per poter partecipare all’iniziativa, i soggetti titolati alla presa in carico devono sottoscrivere un Atto di Adesione unico.
RISORSE Le risorse ammontano complessivamente a € 5.000.000,00. Nel dettaglio la misura verrà attuata nel rispetto della normativa in tema di aiuti di stato ai sensi del regolamento (CE) n. 1407/2013 del 18 dicembre 2013, articoli 107 e 108 del trattato sugli aiuti «de minimis».
I giovani che usufruiranno di questi servizi e che avvieranno le iniziative di autoimpiego e di autoimprenditorialità, potranno presentare domanda di finanziamento al Fondo rotativo per l’accesso al credito agevolato “SELFIEmployment”, gestito da d Invitalia, che valuterà l’ammissibilità delle richieste. Il finanziamento, di importo variabile, da un minimo di 5 mila Euro ad un massimo di 50 mila Euro, verrà erogato a tasso zero, senza garanzie personali e con un piano di ammortamento della durata massima di 7 anni.
MODALITA’ DI ACCESSO E PROCEDURE Per la registrazione e l’adesione al programma Autoimpiego e Autoimprenditorialità, i giovani dovranno accedere al portale regionale www.garanziagiovani.regione.lombardia.it e individuare la Camera di Commercio con cui intendono avviare il programma. A seguito di convocazione da parte di un operatore, il giovane sarà supportato nella definizione del Piano di intervento personalizzato, fase che avrà una durata di 60 gg. dall’adesione al programma e comunque entro e non oltre il 30 marzo 2018. Seguiranno altri 3 step fondamentali:
1. Attivazione di un corso di formazione per il business plan della durata di 24 ore;
2. Assistenza personalizzata per la stesura del progetto imprenditoriale/di lavoro autonomo della durata di 36/40 ore;
3. Mentoring e affiancamento post costituzione attività imprenditoriale e/o di lavoro autonomo della durata di 16 ore.
Gli step 2. e 3. dovranno concludersi entro 8 mesi dalla presa in carico del giovane e comunque entro e non oltre il 31 maggio 2018. Al termine delle attività sarà prodotta una scheda descrittiva delle attività svolte dal giovane.
SCADENZA  A partire dal 26 Gennaio 2016 i giovani potranno accedere al programma e, da tale data, gli operatori tramite sistema informativo https://gefo.servizirl.it/garanziagiovani, tracceranno i servizi di cui gli stessi fruiranno. La presa in carico proseguirà fino ad esaurimento delle risorse stanziate e comunque entro e non oltre il 30 marzo 2018.
INFORMAZIONI  Per informazioni rivolgersi agli sportelli Punto Nuova Impresa delle Camere di Commercio lombarde.
Il decreto n. 91 sarà consultabile anche sul sito di Unioncamere Lombardia www. unioncamerelombardia.it
Housing sociale per persone fragili
INPS - Voucher per baby sitter e servizi per infanzia

Leave A Reply

Your email address will not be published.

Loading Facebook Comments ...