Portale di economia civile e Terzo Settore

Lotta al fumo: partono le nuove norme

13

Da oggi, martedì 2 febbraio 2016, entrano in vigore le nuove norme previste dal decreto legislativo del Ministero alla Sanità che approva la direttiva dell’Unione europea sul tabacco e introduce leggi più severe per i fumatori di sigarette.
Tra le importanti novità introdotte dal decreto, con l’obiettivo di determinare una stretta sul vizio del fumo vi è quella che prevede il divieto di fumare in auto dove ci siano donne incinte o bambini, come anche fuori dagli ospedali pediatrici. Saranno intensificate le sanzioni per chi vende tabacco ai minorenni: la seconda volta che un tabaccaio viene sorpreso a farlo scatterà la revoca della licenza.

Grande attenzione alle sigarette elettroniche, in particolare quelle che contenenti nicotina, sia riguardo alla vendita ai giovani under 18 che alla pubblicità in trasmissioni radio e tv e su giornali e riviste a loro rivolti. Poi vi sono norme che cercano di mettere freno al commercio di contrabbando e a quello online dall’Italia verso altri Stati e viceversa.

Nel testo ci sono anche le regole sui nuovi pacchetti che saranno in commercio da maggio 2016. Per il 65% della loro superficie saranno coperti da immagini molto forti di persone incoscienti al pronto soccorso oppure di parti del corpo aggredite dalla malattia, e da frasi che illustrano i rischi connessi al fumo quali: “provoca l’ictus”, “aumenta il rischio di cecità”, “può uccidere il bimbo nel grembo materno”. Inoltre, su ciascuna confezione sarà anche inserito il numero verde antifumo 800.554.088 dell’Istituto Superiore di Sanità.

Infine, il disegno di legge sulla “green economy”, che è stato approvato lo scorso dicembre, ha introdotto multe fino a 300 euro per chi getta a terra i mozziconi delle sigarette.

Liguria sostenibile: secondo l'Enea si può
Parte il progetto “Autonomia Autismo - Aut Aut” per ragazzi autistici

Leave A Reply

Your email address will not be published.

Loading Facebook Comments ...