Portale di economia civile e Terzo Settore

La città di Roma avrà il suo Ecomuseo Casilino “Ad Duas Lauros”

6

Realizzare un’Ecomuseo che ricade nell’area del Comprensorio Casilino “Ad duas Lauros”, e si estende dal parco di Centocelle, sulla Casilina, fino a Villa Gordiani, sulla Prenestina, includendo le vie di Torpignattara, Acqua Bullicante e Tor de Schiavi. Questo è il grandioso progetto dell’Associazione per l’Ecomuseo Casilino “Ad Duas Lauros” insieme ad altre associazioni partner.
Si tratta di un’iniziativa che parte da lontano e si suddivide in diverse fasi grazie al coordinamento di un Comitato scientifico composto da antropologi, archeologi, urbanisti e architetti che, dal 2009, portano avanti la progettazione di uno spazio fisico che preservi e valorizzi l’ingente patrimonio umano, naturalistico e storico archeologico della capitale d’Italia.

Scopo dell’ambizioso progetto è, infatti, quello di decodificare tale patrimonio iniziando dalla rilettura dei documenti già disponibili, passando da laboratori partecipati con associazioni e singoli cittadini per giungere alla realizzazione di sei percorsi: archeologico, storico, paesaggistico-urbanistico, artistico, antropologico, e infine spirituale e i relativi hot spot, ossia i luoghi simbolo dell’intero quartiere che riprendano la storia, la cultura e l’arte. I percorsi diventeranno dei veri e propri sentieri nei quali fare walkaround, ovvero passeggiate esplorative.

Ciò sarà possibile anche grazie alla creazione di una app e di un portale web che segnaleranno la geolocalizzazione degli itinerari. Tale progetto terminerà a luglio con l’inaugurazione dei sei percorsi turistico-culturali nel territorio di Tor Pignattara.

L’iniziativa è risultata fra i vincitori della Campagna di Ascolto “Acea per Roma” ed è patrocinata dal Municipio Roma V.

Amnesty International ribadisce: U.S.A. chiuda Guantánamo
Welfare aziendale: bonus economico e benefit detassato

Leave A Reply

Your email address will not be published.

Loading Facebook Comments ...