startup digitale

Pubblicato il 20 gennaio 2016

“La start-up digitale” di Cheryl Rickman

Il libro che consigliamo, “La start-up digitale” di Cheryl Rickman (Edizioni Franco Angeli), è un vero e proprio manuale, una guida chiara e puntuale per chi intenda avviare una start-up innovativa con particolare attenzione al settore digitale. Un testo ricco di consigli, esercizi, checklist, aneddoti, casi di studio ed esperienze tratte dai business leader, utile sia al consulente sia all’imprenditore.

Il testo approfondisce alcuni argomenti di interesse dei nostri lettori: innovazione, fundraising, crowdfunding, con particolare riferimento al “villaggio globale” diventato virtuale, digitale e mobile.

Scorrendo le pagine è possibile leggere, approfondire, esercitarsi su come:

  • Valutare se l’idea di business può funzionare nel mondo digitale;
  • Andare su tutti i mercati del mondo attraverso i social network;
  • Generare traffico di qualità nel vostro sito e convertire i visitatori in clienti paganti;
  • Usare in modo efficace le tecniche di SEO e SEM;
  • Attirare capitali e proteggere il business;
  • Costruire un brand forte e consolidarlo nel tempo;
  • Selezionare e trattenere un team solido;
  • Vendere l’azienda o trovare un successore adatto.

Interessanti sono gli stimoli proposti su alcuni concetti significativi. Ne citiamo uno molto “a cuore” all’Unione Europea: dirompente o disruptive. Le idee sono dirompenti quando emergono in mercati in cui vi sono molti clienti insoddisfatti. Pensiamo ad esempio ad aziende che hanno cambiato le regole del gioco, come Skype, Google e Amazon.

Ogni capitolo è introdotto da pensieri filosofici; ci permettiamo di riportarne uno che condividiamo pienamente, quello dello scrittore statunitense Napoleon Hill: “Come i nostri occhi hanno bisogno di luce per vedere, così le nostre menti hanno bisogno di idee per concepire”.

L’edizione italiana è stata aggiornata fino alle ultime novità legislative e arricchita da commenti e casi nazionali da uno dei massimi esperti del settore, Emil Abirascid.

L’autrice, Cheryl Rickman, unisce l’attività di imprenditrice online a quella di scrittrice freelance e ghostwriter su temi di imprenditorialità, startup e crescita aziendale. A venticinque anni ha creato WebCritique, società di consulenza sull’usabilità e i contenuti nel web. Nel 2000 è stata co-fondatrice della rivista di musica online I Like Music. È autrice del best-seller The Small Business Start-Up Workbook e ha collaborato alla stesura di vari libri di business di successo.

"Freeheld - Amore, giustizia, uguaglianza" di Peter Sollett
"Quasi amici": quando l'amicizia ti cambia la vita

Tags: , , , , , ,

Barbara Scutti

Responsabile delle sezioni: Crowdfunding/Fundraising e Recensioni.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Loading Facebook Comments ...