Animatore digitale

Pubblicato il 9 gennaio 2016

Scuola: arrivano gli Animatori Digitali

Scuole italiane sempre più innovative e digitali grazie alla figura degli Animatori Digitali previsti dal nuovo Piano Nazionale Scuola Digitale (PNSD) lanciato a fine ottobre dal Miur.

Sono, infatti, pronti a debuttare ufficialmente i 8.303 insegnanti selezionati nel mese di dicembre che si occuperanno di portare negli istituti scolastici italiani il nuovo Piano e che, quindi, si dedicheranno all’innovazione all’interno delle scuole di appartenenza.

Si tratta di docenti prevalentemente donne (4.594 contro i 3709 loro colleghi in giacca e cravatta), di età media pari a 45 anni e prevalentemente facenti parte del primo ciclo d’istruzione (5.443 rispetto ai 2.860 del secondo ciclo).

Gli Animatori Digitali sono dunque docenti di ruolo che avranno il compito di seguire, per il prossimo triennio, il processo di digitalizzazione della propria scuola organizzando attività e laboratori, individuando soluzioni tecnologiche e metodologiche innovative da portare nel proprio istituto (ambienti di apprendimento integrati, biblioteche multimediali, ecc.) e lavorando per la diffusione di una cultura digitale condivisa. Per la formazione di queste figure sono stati stanziati 850.000 euro a livello nazionale, mentre ogni scuola avrà a disposizione 1.000 euro per la realizzazione dei progetti digitali.

Nel mese di dicembre, inoltre, sono stati organizzati 1.276 eventi nell’ambito della prima settimana del #PianoScuolaDigitale, voluta dal Miur per diffondere fra insegnanti, studenti e famiglie i contenuti e le novità introdotte dal PNSD.

Nel corso della settimana, gli studenti italiani sono stati invitati a partecipare al concorso #ilmioPNSD, raccontando in 180 secondi le attività realizzate dalle loro scuole sul digitale.

Queste le scuole vincitrici:

I premio, Istituto Comprensivo “Carlo Alberto Dalla Chiesa” di Roma;
II premio, Istituto Tecnico Statale per il Turismo “Artemisia Gentileschi” di Milano;
III premio, Scuola Statale Secondaria di I grado “Dante Alighieri” di Caserta;
IV premio, Istituto Comprensivo “Filippo Traina” di Vittoria (Ragusa);
V premio, Scuola Secondaria di I Grado “Alessandro Manzoni” e Scuola Primaria “Via Verdi” di San Cesario di Lecce.

Arezzo: per i più bisognosi c'è l'Associazione Il Sorriso Onlus
Rapporto Labsus 2015: la cittadinanza attiva non è più un'utopia

Tags: , , , , ,

Info

Redazione

Felicità Pubblica è un portale che si occupa di economia civile a 360 gradi e che consente di essere sempre aggiornati, approfondire una serie di tematiche di settore e cogliere le migliori opportunità.

2 Commenti

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Loading Facebook Comments ...