Portale di economia civile e Terzo Settore

Dai legumi arrivano i sostituti della plastica

5

Potrebbe arrivare dai legumi l’alternativa ecologica alla plastica. E’ quanto prevede il progetto Leguval (Valorisation of legumes co-products and by-products for package application and energy production from biomass) sostenuto economicamente dall’Unione Europea con l’obiettivo di ricavare materiali rinnovabili a partire dai sottoprodotti di piselli, fagioli e lenticchie.

L’iniziativa, elaborata in sinergia con diversi partner dell’industria e della ricerca, prevede l’analisi di diversi metodi per processare i materiali e finora sono stati già identificati vari sottoprodotti, a partire da un attento studio sui volumi di produzione e sulla stagionalità dei legumi.

In particolare i ricercatori hanno ottimizzato il processo di estrazione per produrre proteine al 95 %, al 67 % e al 64 % rispettivamente in relazione a piselli, fagioli e lenticchie. Il tutto senza tralasciare, ovviamente l’analisi delle proprietà termiche e meccaniche di tali proteine.

Un’importante valutazione, inoltre, è stata effettuata sulla biomassa dei residui derivanti dal processo di estrazione delle proteine utilizzabili anche come biogas, per contribuire all’efficienza del processo complessivo.

Si tratta di un progetto che potrebbe presto, quindi, fornire delle valide alternative alla plastica nei suoi più disparati campi di utilizzo.

Rapporto Labsus 2015: la cittadinanza attiva non è più un'utopia
Cantiere Nuovo Welfare: i 4 progetti vincitori per l’innovazione dei servizi sociali

Leave A Reply

Your email address will not be published.

Loading Facebook Comments ...