Borghi Sostenibili

Pubblicato il 7 gennaio 2016

Turismo sostenibile: Piemonte in prima linea

Sempre più frequentemente si parla di turismo sostenibile volendo intendere un tipo di vacanza che non impatti negativamente sull’ambiente e non ostacoli lo sviluppo sociale ed economico del luogo che si sceglie di visitare.

Attualmente spiccano per numero e varietà paesaggistica i borghi sostenibili del Piemonte: 24 in totale i siti che il territorio può vantare, sparsi tra la catena del Monte Rosa, il Parco Nazionale della Val Grande, senza dimenticare la suggestiva realtà rappresentata dalle Langhe, realtà tutte da scoprire e consultabili cliccando qui.

La Regione Piemonte ha saputo incentivare molto bene il turismo sostenibile attraverso un’idea originalissima: i borghi si propongono infatti come “comunità ospitanti” e offrono al turista uno stato di “cittadinanza temporanea” allo scopo di esaltare il clima di accoglienza e allo stesso tempo motivare al rispetto dell’identità storica e culturale del luogo.

I borghi italiani sono certamente, poiché figli di epoche storiche antichissime e diverse, tra i più belli al mondo e sono dislocati su tutta la superficie del nostro Stivale. Abbracciare uno stile sul “fare vacanza” che sia sostenibile e allo stesso tempo rappresenti un’esperienza entusiasmante, oggi è possibile attraverso le numerose iniziative delle regioni che si battono per proteggere il proprio patrimonio culturale e chiedono alle persone di parteciparvi.

Eurostat: solo il 53% dei laureati lavora a tre anni dal titolo
Next1Koat: arrivano le vernici ecosostenibili dalle alghe

Tags: , ,

Info

Redazione

Felicità Pubblica è un portale che si occupa di economia civile a 360 gradi e che consente di essere sempre aggiornati, approfondire una serie di tematiche di settore e cogliere le migliori opportunità.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Loading Facebook Comments ...