Wishraiser

Pubblicato il 7 gennaio 2016

I personaggi famosi a sostegno delle organizzazioni no profit

Questo approfondimento è dedicato a una piattaforma online che rivoluziona, o meglio ridisegna, le forme della beneficenza: www.wishraiser.com.

Il nome è di forte impatto e Wish evoca il desiderio, la volontà, la richiesta. Il modello di crowdfunding è veramente innovativo.

La piattaforma è una startup che vuole allargare la base dei donatori grazie anche all’appeal di personaggi famosi, società sportive e aziende prestigiose che si calano nel ruolo di ambasciatori, al fine di sostenere campagne di raccolta fondi in favore di organizzazioni no profit.

Ad oggi le organizzazioni no profit e le celebrities (VIP), hanno raccolto fondi solamente attraverso le aste benefiche online che si sono dimostrate spesso deludenti e non valorizzanti.
A differenza delle aste online, wishraiser.com è un mezzo multitarget, perché permette di partecipare con pochi euro ridisegnando il concetto di donazione in beneficenza rendendola accessibile a tutte le persone nel modo più semplice, veloce, divertente e gratificante.

Celebrità, influencer, sportivi e società sportive, hanno la possibilità di indire campagne di raccolta fondi attraverso un nuovo sistema che permette agli utenti di poter sostenere cause sociali e allo stesso tempo di avere la possibilità di realizzare i propri sogni. A tutti gli utenti che sosterranno la campagna del loro testimonial preferito saranno offerte ricompense per ogni donazione e sarà data loro l’opportunità di vincere un’esperienza unica ed entusiasmante. Tutti i donatori che sosterranno una campagna di fundraising, riceveranno delle ricompense e dei ticket per partecipare all’estrazione finale. Ogni donatore avrà l’opportunità di vincere un’esperienza da sogno con il proprio idolo.

Wishraiser è il prodotto che le associazioni non profit e i testimonial stanno aspettando da tempo poiché riesce a intercettare fondi che le ONP non avrebbero mai intercettato, e ottimizza la raccolta fondi raccogliendo in termini numerici 30 volte in più rispetto agli strumenti del passato (aste, crowdfunding e donazioni standard).

Il metodo è rivoluzionario: proprio per rendere più democratico l’accesso, si può partecipare anche con 5 euro e la donazione viene incassata dall’associazione beneficiaria direttamente sul proprio conto corrente.

L’utente quindi sceglie una campagna aperta su Wishraiser, acquista una ricompensa all’interno di essa e contribuisce alla raccolta fondi a favore dell’organizzazione indicata; ha inoltre un certo numero di chance per partecipare all’estrazione finale, nella quale si può aggiudicare l’esperienza unica messa in palio dall’ambassador.

La startup fondata anche grazie al contributo di FabriQ, l’incubatore d’impresa del Comune di Milano, vuole quindi cambiare volto alle aste benefiche online ma parla anche agli stessi enti no profit che vogliono sviluppare progetti e che possono entrare in contatto con la piattaforma.

Tra le diverse campagne effettuate tramite il portale wishraiser.com, riportiamo l’iniziativa di beneficenza del calciatore Leonardo Bonucci a sostegno di Live Onlus, l’associazione no profit che sostiene da anni e che si occupa di portare defibrillatori su tutti i campi da calcio d’Italia.

La campagna è davvero innovativa: il capitano juventino mette a disposizione magliette ufficiali autografate, parastinchi, scarpini e tanti altri gadget da poter acquistare, oltre ad alcune esperienze esclusive come videochiamate private, cene insieme e visite a Vinovo durante gli allenamenti della Juventus.

Ma la vera novità sta nella possibilità, tramite una donazione di qualsiasi importo, di accedere al concorso finale che mette in palio, tramite estrazione, un’esperienza eccezionale per tutti i fan juventini: 2 VIP Pass per Juventus – Inter, un incontro con Leonardo Bonucci, l’uscita dallo stadio in macchina con il calciatore e una cena con lui nel suo ristorante preferito. Nel pacchetto saranno compresi i costi per il viaggio e l’alloggio in suite nell’hotel.

La donazione minima per contribuire al progetto è di appena 5 euro, quindi tutti avranno la chance di poter essere estratti e vivere una giornata unica in compagnia di un proprio amico o familiare!

Il progetto al quale Bonucci contribuisce è davvero importante: in Italia sono quasi 75.000 le persone che ogni anno muoiono per arresto cardiaco. Questa condizione clinica può colpire chiunque e senza preavviso: se il ritmo cardiaco non viene ristabilito velocemente, il rischio di danni cerebrali è altissimo e la morte può sopraggiungere in pochi minuti. L’intervento immediato, utilizzando un defibrillatore (DAE), consente al cuore di riprendere un ritmo regolare, e quindi ristabilire i valori vitali.

Casi di decesso improvviso si sono verificati anche tra giovani atleti sui campi di gioco e non tutti possono disporre di un defibrillatore in caso di emergenza.

Per questo Leonardo Bonucci è sceso in campo al fianco di Live Onlus, che attraverso il progetto “Cuore Batticuore” dona defibrillatori alle società sportive, con particolare attenzione a quelle dilettantistiche e giovanili.

Insomma, una bellissima occasione di fare del bene, supportare una causa sociale e vincere un’esperienza unica!

Il crowdfunding culturale e il people raising
Il nuovo regolamento equity crowdfunding

Tags: , , , , , , ,

Barbara Scutti

Responsabile delle sezioni: Crowdfunding/Fundraising e Recensioni.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Loading Facebook Comments ...