migrazioni in Etiopia

Pubblicato il 2 gennaio 2016

Europa: Italia in prima linea per arginare le migrazioni in Etiopia

Pochi giorni fa è stato sottoscritto l’accordo per l’affidamento all’Italia del primo progetto finanziato dal Trust Fund UE, sulle ragioni che determinano le migrazioni in Africa, lanciato al Vertice della Valletta dello scorso novembre.

«Si tratta di un risultato importante, fortemente voluto dal Ministro Paolo Gentiloni», secondo fonti della Farnesina, «e in virtù di tale accordo viene delegata all’Italia la gestione di un progetto del valore di 20 milioni di Euro denominato “SINCE” – “Stemming irregular migration in Northern and Central Ethiopia“, formulato sulla base di una stretta concertazione tra la nostra Unità Tecnica Locale a Addis Abeba, con il supporto dell’Ambasciata, e la Delegazione UE a Addis».

Nello specifico, il progetto punta a realizzare condizioni favorevoli per lo sviluppo economico e l’occupazione in Etiopia, con un’attenzione particolare verso i giovani e le donne nelle regioni in cui è più rilevante l’incidenza dei fenomeni migratori. Sotto il profilo politico, il Vertice della Valletta è stato contraddistinto dalla volontà dei Capi di Stato e di Governo di trasmettere un messaggio volto all’azione attraverso il conseguimento di obiettivi specifici.

Rwanda: un film per fare la differenza
Buone notizie dal Rapporto di Sostenibilità dell'Aitec

Tags: , , , , ,

Info

Redazione

Felicità Pubblica è un portale che si occupa di economia civile a 360 gradi e che consente di essere sempre aggiornati, approfondire una serie di tematiche di settore e cogliere le migliori opportunità.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Loading Facebook Comments ...