Pubblicato il 21 dicembre 2015

Concorso “9° Premio Carlo Magno della gioventù”

Scadenza: 25/01/2016.
Nel Natale del 1949 un gruppo di cittadini di Aquisgrana fondò, su iniziativa del Dr. Kurt Pfeiffer, la “Fondazione internazionale Carlo Magno di Aachen” e chiarì che il premio doveva essere annuale e «conferito a personalità il cui pensiero, di comune accordo, fosse di riferimento in ambito politico, economico e spirituale». Tale premio, oggi alla sua nona edizione, offre ai giovani di tutti gli Stati membri dell’UE e di età compresa tra i 16 e i 30 anni di beneficiare non solo del riconoscimento e della copertura mediatica, ma anche di un premio in denaro per sviluppare ulteriormente la propria iniziativa progettuale.  Il “Premio europeo Carlo Magno della gioventù” viene assegnato ogni anno dal Parlamento europeo congiuntamente alla Fondazione del premio internazionale Carlo Magno di Aquisgrana.

SCHEDA
OBIETTIVI Il Premio è conferito a progetti che:

  • promuovano la comprensione europea e internazionale;
  • favoriscano lo sviluppo di un sentimento comune dell’identità e dell’integrazione europea;
  • servano da modello di comportamento per i giovani che vivono in Europa e offrano esempi pratici di cittadini europei che vivono insieme come una sola comunità.
    I progetti possono incentrarsi sull’organizzazione di vari eventi per i giovani, scambi di giovani o progetti online con una dimensione europea.
DESTINATARI I candidati devono avere un’età compresa tra i 16 e i 30 anni e devono essere cittadini o residenti di uno dei 28 Stati membri dell’Unione europea. Inoltre possono candidarsi individualmente o in gruppo; nel caso di progetti multinazionali o di gruppo, il progetto può essere presentato in un solo paese. Le candidature sono ammesse in tutte le lingue ufficiali dell’Unione europea.
PROCEDURE I progetti presentati al concorso devono essere stati avviati e:
a) essere stati conclusi nel corso dell’anno civile (12 mesi) che precede l’attuale termine per le candidature, oppure
b) essere ancora in corso.
Una priorità verrà attribuita a progetti creati congiuntamente da giovani che rappresentano vari Stati membri e a quelli realizzati su base volontaria.
Si precisa
che  i progetti non dovranno essere presentati manualmente o per posta, con candidature incomplete o candidature inviate in più parti.
 PREMI Il premio per il migliore progetto ammonta a 5.000 euro; quello per il secondo classificato a 3.000 euro; quello per il terzo classificato a 2.000 euro. Il concorso prevede due fasi selettive: nella prima, prevista per l’11 marzo 2016, una giuria nazionale selezionerà un vincitore nazionale in ciascuno dei 28 Stati membri. Nella seconda, del 7 aprile 2016, una giuria europea sceglierà il vincitore tra i 28 progetti presentati dalle giurie nazionali. Al termine, i rappresentanti dei 28 progetti nazionali prescelti saranno invitati alla cerimonia di premiazione che si terrà ad Aquisgrana, in Germania, il 3 maggio 2016.
 INFORMAZIONI I moduli sono disponibili  su www.charlemagneyouthprize.eu
Per ulteriori informazioni: ECYP2016@ep.europa.eu.
Regolamento

Corsi di formazione professionale: Operatore in Accoglienza e Operatore Legale
“ENERGIA SOSTENIBILE 2.0” - POR FESR Lazio 2014-2020: Asse Prioritario 4 - “Energia sostenibile e mobilità”

Tags: ,

Maria Pia Rana

Responsabile delle sezioni: Avvisi e Bandi e Offerta formativa.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Loading Facebook Comments ...