fabbriche giardino di Prada

Pubblicato il 17 dicembre 2015

Il Gruppo Prada punta sulla responsabilità sociale

Un sito interamente dedicato alla sostenibilità, alla cultura, al rispetto delle tradizioni e del territorio. E’ questa la nuova iniziativa lanciata dal Gruppo Prada che nei giorni scorsi, durante una tavola rotonda sulla sostenibilità presso la Fondazione Prada a Milano, ha annunciato il proprio programma di responsabilità sociale.

Dalle bellezza delle sue creazioni di alta moda, Prada passa alla concretezza delle azioni. Non che la griffe dell’italianissima signora delle passerelle Miuccia non fosse già particolarmente sensibile a determinate tematiche, al contrario.

Eppure il Gruppo Prada ha pensato che fosse necessario un ulteriore passo in avanti, una prova tangibile del proprio impegno. E allora perché non dar vita a un sito all’interno del quale raccogliere storie di passione, di creatività, di valorizzazione del territorio e di salvaguardia del patrimonio artistico?

«I principi guida che hanno da sempre ispirato il Gruppo Prada», spiega Carlo Mazzi, presidente del Consiglio di Amministrazione di Prada SpA, «sono la bellezza, la creatività e l’eccellenza nella qualità: la natura e l’umanità sono il fondamento di tali principi. Il rispetto dell’ambiente e della persona è alla base del nostro lavoro, in ogni circostanza, all’interno dell’azienda e nelle relazioni con i nostri partner, i fornitori, i clienti, le istituzioni. Questi sono i valori alla base del nostro agire», prosegue, «che non potrebbe realizzarsi se non tramite l’insostituibile contributo di tutte le persone che quotidianamente collaborano con noi, la nostra forza».

Si tratta di un’iniziativa nata quindi con l’obiettivo di dare un importante contributo alla diffusione di pratiche e valori lungo la filiera del Gruppo. «Ne risulta una lettura inedita del Gruppo», aggiunge Mazzi, «in cui protagonisti diventano le mani sapienti degli artigiani che lavorano, la cultura nelle sue diverse manifestazioni, i paesaggi ricostruiti, le persone che nel mondo, ogni giorno, si impegnano con noi nella ricerca dell’eccellenza».

Quanto alla struttura del sito, esso contiene una sezione introduttiva alla navigazione, “Corporate Social Responsibility” che fornisce una visione d’insieme delle attività attraverso testi, info-grafiche, mappe, report e cifre. Il sito è poi suddiviso in tre sezioni principali:lavoro come espressione di artigianalità e innovazione, salvaguardia del know-how e trasmissione delle competenze; territorio come cura dei luoghi in cui operiamo attraverso un dialogo rispettoso tra architettura e ambiente;culturacome patrimonio per il futuro.

All’interno del sito trovano spazio così le fabbriche giardino di Valvignana (Toscana), realizzate dall’architetto Guido Canali, la storica conceria Hervy di Limoges (Francia), attiva dal 1936 e recuperata dal Gruppo Prada nel 2014, o il restaurato della Galleria di Milano.

Cascina Triulza: parte la Call "100 giorni, 100 proposte"
Oggi comincia lo spettacolo teatrale ’O Scarfalietto

Tags: , , , , , , ,

Info

Redazione

Felicità Pubblica è un portale che si occupa di economia civile a 360 gradi e che consente di essere sempre aggiornati, approfondire una serie di tematiche di settore e cogliere le migliori opportunità.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Loading Facebook Comments ...