street art

Pubblicato il 26 novembre 2015

A Lisbona nonni e nonne colorano le vie della città

Si chiama “Lata 65” che in portoghese significa bomboletta, mentre il 65 fa riferimento all’età minima per accedere a un corso di street art.

L’idea è venuta a Lara Seixo Rodriguez, già curatrice del Festival di urban art Wool di Covilha. L’artista racconta che aveva notato un forte interesse da parte degli anziani durante i festival.

Di qui l’idea di riservare a loro un corso esclusivo che è già attivo e ha contribuito a rendere più colorate le vie di Lisbona. La corsista più giovane ha 65 anni, la più anziana 101.

Arte e disabilità
Papa Francesco per la prima volta in Africa

Tags: , ,

Info

Redazione

Felicità Pubblica è un portale che si occupa di economia civile a 360 gradi e che consente di essere sempre aggiornati, approfondire una serie di tematiche di settore e cogliere le migliori opportunità.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Loading Facebook Comments ...