Portale di economia civile e Terzo Settore

I SopraLUOGHI di agendO

0

Il suo nome è agendO, come il maschile di “agenda” ma, soprattutto, come il gerundio di “agire”.

AgendO non rappresenta infatti un semplice taccuino o diario ma vuole evidenziare l’impegno sociale di chi lo realizza come di chi lo acquista e che Gesco edizioni dedica ogni anno a una tematica sociale diversa e poi pubblica a sostegno di un progetto sociale.

Quest’anno agendO 2016 avrà come tema i “SopraLUOGHI”, con l’intento di raccontare i luoghi celebri e quelli meno celebri di Napoli, posti ricchi di fascino e storia che vale la pena visitare come per esempio il cimitero monumentale di Poggioreale, l’Albergo dei Poveri, la salita di Moiariello e tanti altri ancora.

Le vendite di agendO 2016 sosterranno il progetto “Spazzacammino” con l’obiettivo di raggiungere una cifra pari a 30mila euro per garantire lavoro ai senza dimora che avranno il compito di tenere pulite 5 aree della città, dal vecchio Policlinico a Via Toledo, nelle ore di maggiore affluenza.

I racconti saranno firmati da nomi prestigiosi quali Vladimiro Bottone, Francesco De Filippo, Maurizio de Giovanni, Vincenzo Esposito, Dino Falconio, Mauro Giancaspro, Raffaella R. Ferré, Aldo Putignano, Michele Serio, Chiara Tortorelli, Serena Venditto, Massimiliano Virgilio.

Nato nel 2006 da un’idea dell’attuale direttore di Gesco, Sergio D’Angelo, agendO è a metà tra un’agenda e un libro e accompagna lo scorrere dei giorni attraverso immagini e racconti, ogni anno su un tema diverso. Dalla cultura del cibo a quella del lavoro, dalla denuncia di ingiustizie delle più variegate realtà sociali fino alle città, alle metropoli e alle sue contraddizioni, dall’acqua ai viaggi, storie di vita e ricordi.

Curato da Teresa Attademo e da Ida Palisi avvalendosi del progetto grafico originale dello studio Eikon, è possibile trovare AgendO in diversi colori e anche in versione settimanale.

Per prenotarne una copia bisognerà inviare una e-mail a [email protected]

Book exchange: i libri per bambini si scambiano sul web
Vita più semplice grazie alla piattaforma Giotto

Leave A Reply

Your email address will not be published.

Loading Facebook Comments ...