la sedia di cartone

Pubblicato il 20 novembre 2015

Una “Sedia di Cartone” per il piccolo Jeoffrey

Consentire al piccolo Jeoffrey di trascorre tutto il tempo vicino alla sua mamma indaffarata nelle faccende domestiche e lavorative. E’ questo il sogno realizzato dalla Fondazione Fontana onlus che, in collaborazione con il Saint Martin CSA e l’Arche Kenya, ha restituito il sorriso a un piccolo bambino keniota affetto da una grave forma di disabilità e alla sua famiglia. Il progetto, dal nome “La Sedia di Cartone”, consiste nella realizzazione di un ausilio fatto di cartone riciclato che consente al piccolo non solo di poter condividere tante piccole azioni quotidiane con la sua mamma, ma anche di mantenere una postura corretta, evitando così l’instaurarsi di altre malformazioni.

L’iniziativa fa parte di un più ampio piano, il CPPD, che dal 2009 si prende cura, attraverso 14 lavoratori e circa 400 volontari locali, di persone con disabilità al Saint Martin CSA, anche attraverso la costruzione di ausili con una tecnica chiamata APT – Appropriate Paper-based Technology.

Ogni anno sono più di 150 gli ausili che vengono costruiti e di questi il 30% viene realizzato impiegando il cartone riciclato.

La storia di Jeoffrey e la sua mamma è raccontata attraverso un cofanetto che contiene un Minibook e il documentario breve di Marco Zuin di cui vi proponiamo di seguito il trailer.

Agricoltura sociale: un’opportunità per gli ex detenuti
Torna la festa dell'albero: ecco cosa fare per celebrarlo

Tags: , , , , ,

Antonella Luccitti

Giornalista e direttore responsabile del portale "Felicità Pubblica". Amo la scrittura, il cinema e i viaggi.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Loading Facebook Comments ...