Portale di economia civile e Terzo Settore

Cohousing San Giorgio di Ferrara tra le eccellenze green d’Europa

25

Potrebbe essere il progetto Cohousing San Giorgio di Ferrara il vincitore del Green Building Awards 2015. L’iniziativa, la cui idea è nata nel 2009 e sta ora per diventare realtà, rappresenterà infatti l’Italia al concorso la cui cerimonia di premiazione avverrà durante la Conferenza sul Clima di Parigi che si terrà a dicembre.

Il progetto è frutto della fantasia e della propensione alla condivisione di un gruppo di famiglie ferraresi che, pur non conoscendosi tra loro, hanno deciso di dar vita a un modo alternativo di vivere in comunità.

Il primo passo è stato, quindi, quello di dar vita, nel 2009, all’Associazione di promozione sociale “Cohousing Solidaria”, che basa la propria attività sui concetti di solidarietà, condivisione, rispetto dell’ambiente, decrescita dei consumi, convivenza attiva e aiuto reciproco, ma anche di bioedilizia e basso consumo energetico.

Appena tre anni dopo l’associazione individua il luogo adatto alla creazione della loro “comunità”: si tratta di un lotto che affaccia sul Po di Primaro, a pochi passi dalla Cattedrale di San Giorgio. L’iter procede con la costituzione della cooperativa Coop Cohousing Solidaria che acquista direttamente un primo lotto 900 mq, oltre all’area destinata alle autorimesse e a quella dedicata agli standard urbanistici comuni e alla viabilità.

Ottenuta la documentazione necessaria, il 21 luglio 2014 finalmente il cantiere è pronto per partire. Inizia così la realizzazione di un edificio in legno di 3 piani suddivisi in 7 appartamenti e spazi utilizzabili da tutti come una grande sala con camino, una cucina spaziosa, un bagno per portatori di handicap e una lavanderia con lavatrici, angolo stiro e cucito.

Il progetto è stato realizzato anche grazie alla collaborazione con Banca Etica che ha creduto nella validità del progetto, considerando la richiesta di finanziamento eticamente compatibile e concedendo un mutuo a 20 anni per un importo di 580.000 euro.

"Share the Meal": Arriva l'app per nutrire i bimbi affamati
"Biciplan": il progetto che mette sulle due ruote i cittadini di Roma

Leave A Reply

Your email address will not be published.

Loading Facebook Comments ...