Pubblicato il 10 novembre 2015

Erasmus+ – “Cooperazione con la società civile in materia di gioventù” – Bando EACEA/32/2015

L’EACEA (Agenzia esecutiva per l’istruzione, gli audiovisivi e la cultura) ha il compito di provvedere all’attuazione di una serie di componenti di oltre 15 azioni e programmi finanziati dall’Unione europea nel campo dell’istruzione e formazione, della cittadinanza attiva, della gioventù, dei mezzi audiovisivi e della cultura. E con questa call l’Agenzia evidenzia l’importanza della cooperazione con la società civile quale leva propulsiva nel settore della gioventù, dell’istruzione e della formazione. Ancora: la cooperazione svolge un ruolo fondamentale anche nella sensibilizzazione alla strategia Europa 2020 per la crescita e l’occupazione e alla strategia dell’UE per la gioventù, oltre alla rilevanza per il quadro strategico per la cooperazione europea nel settore dell’istruzione e della formazione (ET2020) e il processo di Bruges-Copenaghen per l’istruzione e la formazione professionale (IFP). L’obiettivo primario di questo invito (scadenza 26 novembre 2015) è quello di fornire un sostegno strutturale, denominato sovvenzione di funzionamento, alle organizzazioni non governative europee (ENGO) e alle reti dell’UE attive nel settore della gioventù, quindi intensificare la cooperazione con le autorità pubbliche per l’attuazione delle politiche e delle riforme nel settore della gioventù, incoraggiare la partecipazione e stimolare il coinvolgimento delle parti interessate nella divulgazione, fra i loro membri di appartenenza e oltre, delle azioni e dei risultati relativi alle politiche e ai programmi, nonché delle buone pratiche.

SCHEDA
OBIETTIVO

Fornire un sostegno strutturale alle ONG europee e alle reti a livello UE che perseguono obiettivi di interesse europeo nel settore della gioventù.

BENEFICIARI
  1. Organizzazioni non governative europee (ENGO) attive nel settore della gioventù operanti attraverso una struttura formalmente riconosciuta composta da: un ente/segretariato europeo (il candidato) legalmente costituito da almeno un anno (alla data di presentazione della candidatura) in uno dei Paesi ammissibili e organizzazioni/filiali nazionali in almeno 12 Paesi ammissibili.
  2. Reti a livello UE composte da organizzazioni senza scopo di lucro, giuridicamente autonome, attive nel settore della gioventù operanti attraverso un contesto di governance informale costituito da: un’organizzazione legalmente costituita da almeno un anno (alla data di presentazione della candidatura) in uno dei Paesi ammissibili con funzioni di coordinamento della rete (il candidato) e  altre organizzazioni stabilite in almeno 12 Paesi ammissibili.
AZIONI Le organizzazioni attive sono tenute a svolgere attività volte: a promuovere l’occupabilità dei giovani, promuovere la responsabilizzazione nella società, favorire lo sviluppo personale, socio-educativo e professionale, promuovere l’inclusione dei giovani con minori opportunità, contribuire allo sviluppo del lavoro giovanile a livello europeo, nazionale, regionale o locale, contribuire al dibattito sulle questioni politiche che interessano i giovani e le organizzazioni giovanili,promuovere l’apprendimento interculturale, il rispetto della diversità, i valori della solidarietà, delle pari opportunità e dei diritti umani, contribuire all’attuazione della Dichiarazione di Parigi sulla promozione della cittadinanza e dei valori comuni di libertà, tolleranza e non discriminazione attraverso l’istruzione (adottata a marzo 2015). Il programma di lavoro annuale dell’organizzazione candidata deve prevedere attività senza scopo di lucro.
ENTITA’
CONTRIBUTO
L’importo totale stanziato nel 2016 è di 3.800.000 EUR  ripartito in 3.200.000 EUR per i beneficiari che nel 2015 hanno sottoscritto gli accordi quadro di partenariato in materia di cooperazione con la società civile nel settore della gioventù e pertanto non disponibili per il presente invito, e  600.000 EUR per i candidati che presentano proposte per la sovvenzione di funzionamento annuale prevista dal presente invito. L’importo massimo della sovvenzione di funzionamento annuale sarà di 35.000 EUR. 
PROCEDURE

Le domande devono essere presentate utilizzando un modulo di domanda di sovvenzione online (modulo elettronico). Il modulo elettronico è disponibile in inglese, francese e tedesco all’indirizzo  http://eacea.ec.europa.eu/ documents/eforms_en e deve essere debitamente compilato in una delle lingue ufficiali dell’UE. Il modulo elettronico debitamente compilato deve essere depositato online entro le ore 12:00 (mezzogiorno, ora di Bruxelles) del 26 novembre 2015, unitamente ai relativi allegati.
Si precisa che le domande devono essere conformi alle disposizioni contenute nella Guida per i candidati — Invito a presentare proposte EACEA/32/2015, disponibile su  https://eacea.ec.europa.eu/erasmus-plus/funding/civil-society-cooperation-in-field-youth-eacea322015_en  

AREE GEOGRAFICHE
COINVOLTE
UE 28  – Austria, Belgio, Bulgaria, Cipro, Croazia, Danimarca, Estonia, Finlandia, Francia, Germania, Grecia, Irlanda, Italia, Lettonia, Lituania, Lussemburgo, Malta, Olanda, Polonia, Portogallo, Regno Unito, Repubblica ceca, Repubblica slovacca, Romania, Slovenia, Spagna, Svezia, Ungheria.
Turchia 
ex Repubblica jugoslava di Macedonia 
EFTA/SEE  – Norvegia, Islanda e Liechtenstein.

 

Regione Abruzzo - Reinserimento di giovani in percorsi formativi
Welfare dello studente: a.s. 2015/2016, 5 Bandi MIUR
Maria Pia Rana

Responsabile delle sezioni: Avvisi e Bandi e Offerta formativa.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Loading Facebook Comments ...