Amref "mai più senza mamma"

Pubblicato il 3 novembre 2015

Amref lancia la campagna “Mai più senza mamma”

“Mai più senza mamma”: questo lo slogan della nuova campagna di Amref per garantire gravidanze e parti sicuri per le donne africane. Dal 2 al 14 novembre sarà possibile fare una donazione tramite sms o telefonando da rete fissa al numero 45595 e ogni donatore riceverà anche una speciale sorpresa: un link per scaricare il libro “Parole in viaggio”, con i racconti di 5 scrittrici che hanno visitato i progetti Amref di salute materno infantile (Concita De Gregorio, Claudia De Lillo, Clara Sereni, Paola Soriga e Chiara Valerio).

Testimonial della campagna sono, invece, gli artisti Fiorella Mannoia e Giobbe Covatta, da sempre molto sensibili alle cause umanitarie, e l’ostetrica ugandese Esther Madudu, che insieme all’organizzazione internazionale aiuta migliaia di donne a dare alla luce i propri bambini anche in condizione di estrema difficoltà. Per dare più voce alla campagna, l’ostetrica l’8 novembre salirà sul palco dello spettacolo Sabbia, rappresentazione teatrale dell’odissea dei migranti in programma nella Sala Solferino, presso la sede regionale della Croce Rossa a Roma.

La campagna “Mai più senza mamma” di Amref nasce dall’amara constatazione che nei Paesi dove regna la povertà e dove le condizioni igienico-sanitarie sono assolutamente precarie, ogni gravidanza e ogni parto rischiano di mettere a repentaglio la vita di mamme e bambini.

Nei Paesi a basso e medio reddito, infatti, le complicazioni in gravidanza e durante il parto sono la prima causa di morte tra le donne nella fascia di età compresa tra i 15 e i 19 anni. Nel mondo perdono la vita 289.000 donne ogni anno (800 ogni giorno) e la metà delle morti si verifica nell’Africa Sub-Sahariana, il luogo in cui è più pericoloso mettere al mondo un bambino. In questa parte dell’Africa infatti una donna su 40 rischia di morire in gravidanza o durante il parto, in Europa questa probabilità è pari a una su 3.300. Spesso si tratta di cause prevenibili e curabili come emorragie, infezioni o problemi d’ipertensione.

In particolare Amref Health Africa dedica la sua campagna alla salute delle donne e dei bambini in alcune aree particolarmente vulnerabili dell’Etiopia. L’obiettivo della campagna è, dunque, quello di migliorare l’accesso, per oltre 200mila donne in condizioni socio economiche svantaggiate, ad adeguati servizi sanitari in ogni fase della gravidanza. Inoltre, almeno 90mila adolescenti a rischio di gravidanze precoci e ripetute riceveranno supporto per intraprendere un percorso incentrato sui temi della salute sessuale e riproduttiva. Amref provvederà, infine, alla ristrutturazione e all’equipaggiamento di 5 strutture sanitarie pubbliche.

Congo: il governo sblocca le adozioni internazionali
Da oggi volontari europei a confronto a Messina

Tags: , , , , , , , , , , ,

Antonella Luccitti

Giornalista e direttore responsabile del portale "Felicità Pubblica". Amo la scrittura, il cinema e i viaggi.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Loading Facebook Comments ...