Portale di economia civile e Terzo Settore

L’imprenditore Rana dona pasta ai più poveri

6

Tortellini buoni in tutti i sensi. Sono quelli dell’imprenditore italiano Giovanni Rana che nei giorni scorsi ha annunciato un’importante iniziativa benefica che vedrà un milione di piatti di pasta fresca donati ai più poveri in Italia attraverso il Banco Alimentare, e 100.000 piatti ai bisognosi di New York tramite la Food Bank.

Il progetto è stato annunciato dal “padre” dei tortellini nel corso di un evento di beneficenza a Manhattan, dal titolo “United Tastes of Pasta” nel corso del quale è stata celebrata la pasta fresca dal punto di vista gastronomico, culturale e sociale, insieme agli chef stellati più famosi d’America, tra cui Kevin Garcia, Mark Ladner, Jody Adams, Matt Accarrino. E sulle ricette ideate per l’occasione, che rimarranno in menù sino al 31 dicembre, Rana ha deciso di donare un dollaro alla Food Bank Nyc per ogni piatto ordinato nel ristorante.

«Credo sia il minimo che un’impresa socialmente responsabile possa fare», ha spiegato Gian Luca Rana, amministratore del Gruppo. «Per il nostro paese dove siamo nati e cresciuti, e per il Paese che ci ha accolti e ci ha permesso di raggiungere risultati straordinari in così poco tempo».

Raccolta differenziata: crescono i numeri al Centro
Immigrazione: in arrivo visti umanitari per Marocco e Libano

Leave A Reply

Your email address will not be published.

Loading Facebook Comments ...