Pubblicato il 14 ottobre 2015

“EXPO 2015 – Dal grande evento alla cittadinanza attiva”

EXPO 2015, la grande Esposizione Universale di Milano, è quasi giunta al termine ed è quindi tempo di bilanci, anche per quanto riguarda i numeri della partecipazione dei volontari a questa importante manifestazione.

Per riflettere su questi temi, martedì 20 ottobre 2015, CSVnet e Ciessevi (CSV di Milano) organizzano il convegno “Dal grande evento alla cittadinanza attiva” che si terrà alle ore 15:00 a Cascina Triulza, all’interno dell’area Expo.

L’incontro sarà il punto di partenza per la futura capitalizzazione di questa esperienza in nuove forme di volontariato orientato alla cittadinanza attiva e alla tutela dei beni comuni.

Per partecipare consultare la pagina dedicata del sito del Ciessevi 

 

Programma 

14.30 – 15.00: Registrazione dei partecipanti

15.00 – 16.00: Volontari nei grandi eventi: le esperienze di Expo Milano 2015

Docenti delle Università di Milano, Verona e Pisa presenteranno i primi dati scientifici di lettura dei volontari di Expo e del Padiglione UE: profilo, motivazioni, soddisfazione, prospettive per il futuro.

16.00 – 16.30: Volontari nei grandi eventi: buone pratiche internazionali

Le testimonianze di Londra – Team London, dopo i giochi olimpici, e di Terragona – Fundacion Tarragona, dopo i giochi del Mediterraneo

16.30 – 17.00: Nuovi orizzonti per coinvolgere i cittadini nelle varie forme di volontariato: la proposta dei Centri di Servizio per il Volontariato

CSVnet e Ciessevi lanciano la loro nuova sfida: un progetto che si avvia dal 1 novembre 2015 di condivisione del capitale sociale di volontariato che Expo, e molti altri eventi prima di lui, ha mobilitato, con la società civile e il mondo del terzo settore

17.00 – 18.00: Tavola rotonda: un dialogo aperto con Expo, Unione Europea, l’Amministrazione Comunale di Milano, le istituzioni europee di mobilità giovanile, il mondo del volontariato nazionale

I CSV per i volontari in Expo

In virtù del loro mandato istituzionale (legge quadro sul volontariato 266/91) che contempla anche la promozione del volontariato e il sostegno delle attività delle organizzazioni, i CSV italiani sono stati attivamente coinvolti nella gestione dell’EXPO, per la selezione ed organizzazione dei numerosi volontari impiegati nelle diverse attività dell’evento.

Infatti, riconoscendo l’esperienza acquisita negli anni nell’ambito della promozione del volontariato, nel 2014, Expo S.p.A. ha pensato di rivolgersi alla rete dei CSV per la gestione del Programma Volontari per Expo.

CSVnet e Ciessevi Milano, insieme ai 72 CSV italiani, hanno selezionato 7.500 volontari di breve periodo per animare il sito espositivo. Una sfida che è stata possibile vincere anche grazie alle relazioni con le reti associative nazionali e al radicamento territoriale che i Centri di Servizio hanno costruito in quindici anni di attività. Sono riusciti a sviluppare un percorso d’individuazione dei volontari, articolato e capillare sull’intero territorio nazionale, così da rendere protagonisti del Programma Volontari tutti coloro che, in ogni regione, hanno avuto voglia di spendersi in questa avventura.

Un team di orientatori è stato formato ad hoc per ricevere e gestire le candidature dei cittadini in modo da consentire l’agire gratuito di 536 volontari al giorno per ognuno dei 13 periodi di servizio identificati da Expo 2015. Inoltre, durante i sei mesi dell’Esposizione Universale, 7 Team Leader hanno accompagnato, supportato e monitorato l’attività dei volontari sul sito espositivo, riferendo all’Ufficio Volontari di Expo 2015 S.p.A. che ha avuto il compito della gestione dei Volontari.

Ciessevi Milano infine ha curato per conto della Commissione Europea la selezione e il supporto alla gestione di altri 840 volontari di breve periodo che in gruppi di 60 per ognuno dei 14 periodi di servizio hanno animato il padiglione UE durante Expo 2015.

Fao: come eliminare la fame nel mondo entro 15 anni
Greenpeace: i pesticidi minacciano l'ambiente

Tags: , , , , , ,

Giuseppe Paglione

Giuseppe Paglione è dottore di ricerca in Scienze Politiche e Sociali Internazionali presso l’Università di Teramo e ha esperienza pluriennale nell’europrogettazione come consulente per organizzazioni del terzo settore, scuole, centri di ricerca e piccole e medie imprese.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Loading Facebook Comments ...