cicloturismo e l’escursionismo

Pubblicato il 7 ottobre 2015

Toscana: una regione sempre più “green”

Promuovere il cicloturismo e l’escursionismo attraverso la valorizzazione e la promozione di antiche vie e moderni itinerari. Con questo obiettivo la giunta regionale toscana ha approvato la nascita di un coordinamento regionale che si occuperà della mappatura, realizzazione, gestione e mantenimento degli itinerari ciclabili ed escursionistici toscani.

Faranno parte del coordinamento regionale i rappresentanti delle Direzioni mobilità e attività produttive, con il contributo anche delle Direzioni Ambiente e Urbanistica.

«Crediamo nella mobilità sostenibile e in un turismo consapevole», come spiegano gli assessori regionali ai trasporti e al turismo, Vincenzo Ceccarelli e Stefano Ciuoffo, promotori della delibera, «e stiamo lavorando per favorire sempre più sia i cittadini che sceglieranno di lasciare l’auto in garage per i loro spostamenti quotidiani, sia i turisti che visiteranno la nostra regione in modo slow, a piedi o in biciletta, per conoscere e comprendere al meglio l’essenza della Toscana. Utilizzare la bicicletta e il treno negli spostamenti significa rispettare l’ambiente ma anche aprirsi a un contatto più diretto con il territorio. Scopo della cabina di regia sarà valorizzare e promuovere maggiormente i nostri itinerari, ma anche renderli più fruibili e fare in modo che viaggiatori e cittadini li raggiungano facilmente».

Tale delibera porta avanti l’impegno della Regione per sviluppare una mobilità più sostenibile. In questa direzione la Toscana si sta già muovendo su molti fronti come ad esempio il potenziamento del servizio di trasporto pubblico su rotaia e quello dell’interazione tra treno e bicicletta.

Come passione e sostenibilità guidano le scelte dei consumatori
CSR: Nixive ottiene l'"impronta sociale" per i suoi prodotti

Tags: , , , , , , ,

Veronica de Meo

Ho lavorato come editing, creative content writer, e dal 2015 sono ritornata a vivere a Pescara dove lavoro con passione alla “Felicità Pubblica”.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Loading Facebook Comments ...