Londra

Pubblicato il 2 ottobre 2015

A Londra si ricicla l’energia dei treni in frenata

La città di Londra ha completato i test di un nuovo sistema tecnologico che permette di riciclare l’energia della frenate dei treni, utilizzandola per alimentare convogli e stazioni per oltre due giorni a settimana.

Il nuovo sistema “inverter” è stato testato per cinque settimane nella stazione di Cloudesley Road sulla linea Vittoria della rete metropolitana. Già dopo la prima settimana di test è stata recuperata dalle frenate dei treni abbastanza energia da poter alimentare una stazione della metropolitana per due giorni alla settimana.

Si tratta di un sistema che potrebbe consentire un risparmio di circa il 5% sulle bollette energetiche oltre a benefici sull’ambiente e sui costi del Trasport for London (Tfl), l’ente che gestisce i trasporti della città di Londra. I risultati, infatti, hanno dimostrato che il sistema è in grado di generare fino a 1 MWh di energia al giorno, capace di alimentare 104 case ogni anno.

Secondo l’assessore all’ambiente ed energia di Londra, Matthew Pencharz: «i risultati di questo progetto sono davvero entusiasmanti e mostrano un enorme potenziale per sfruttare una parte della grande quantità di energia dei treni della metropolitana. Ciò pone Londra all’avanguardia in questo tipo di tecnologia e dimostra chiaramente come l’energia dei treni possa essere recuperata dalle stazioni rendendo la rete più ecologica ed economica».

Sei referendum per dire "No" alle trivellazioni petrolifere
Al via oggi "Millepiazze per i nonni d’Italia"

Tags: , , , , , ,

Veronica de Meo

Ho lavorato come editing, creative content writer, e dal 2015 sono ritornata a vivere a Pescara dove lavoro con passione alla “Felicità Pubblica”.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Loading Facebook Comments ...