Pubblicato il 22 settembre 2015

Caro libri: 1 scuola su 5 è fuori legge

Un vero e proprio salasso quello che ha colpito le famiglie italiane alle prese con l’acquisto dei libri scolastici per i propri figli

Stando a un’indagine di Skuola.net, infatti, sarebbero troppi gli istituti scolastici che nell’anno scolastico 2015/2016 non rispetterebbero il tetto di spesa massimo previsto dalla legge per ogni indirizzo e anno di corso. Le norme italiane prevedono che i professori, specificandone le motivazioni, possano superare questo limite al massimo del 10. Eppure lo studio del portale, che ha esaminato un campione di cento prime degli indirizzi con il maggior numero di iscritti presenti nelle dieci città italiane più popolose, prendendo in esame solo i libri di testo obbligatori adottati escludendo quelli consigliati, mettono in luce una situazione ben diversa. L’indagine evidenzia che almeno il 20% delle classi non rispetta neanche quest’ultimo limite. A queste si aggiunge un buon 20% del totale che oltrepassa il limite pur senza eccedere il margine di tolleranza. E rispetto al 2014, le classi che superano il tetto di spesa oltre la soglia consentita sono aumentate, passando da circa il 10% al 20%.

A conti fatti, 1 scuola su 5 fa spendere alle famiglie più di quanto sancito dalle norme. Skuola.net rileva tuttavia che mentre fino al 2013, con cadenza annuale, il Ministero dell’Istruzione era solito emanare un decreto che ritoccava all’insù i tetti di spesa in base al tasso d’inflazione, per gli anni scolastici 2014-2015 e 2015-2016 non è stato così e il Miur ha deciso di mantenere gli stessi tetti di spesa del 2012-2013. I prezzi di copertina non si sono però bloccati e questo può giustificare un aumento dei costi rispetto all’anno passato a parità di classi esaminate. E se in alcuni casi si tratta di un aumento di una manciata di euro, in altri la stangata è decisamente notevole.

Oggi a Roma la presentazione del libro sull'integrazione dei migranti
La Cascina Molino San Gregorio accoglierà persone in difficoltà

Tags: , , , , ,

Antonella Luccitti

Giornalista e direttore responsabile del portale "Felicità Pubblica". Amo la scrittura, il cinema e i viaggi.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Loading Facebook Comments ...