Pubblicato il 16 settembre 2015

Quintali di frutta gratis per gli indigenti di Ardea

Quaranta quintali di pesce e 150 quintali di uva sono stati distribuiti questa settimana ai meno fortunati della città di Ardea (Roma)

L’iniziativa è frutto di un progetto dell’associazione Ipf (Istituto per la famiglia) in collaborazione con l’associazione Bethel che consiste nel recupero della frutta in eccedenza e nella sua redistribuzione tra gli indigenti. La Onlus, coordinata a livello locale dal pastore evangelico Archetto Brasiello, si è avvalsa dell’aiuto dei volontari di diverse associazioni del territorio e dell’assessorato ai Servizi Sociali per la consegna della frutta alla rete del Terzo settore. Si tratta di prodotti che rientrano nelle eccedenze dell’Unione europea, cioè prodotti agricoli che il mercato non riceve, a causa della mancata domanda, e che l’Ue stabilisce di poter distribuire per gli indigenti.

«E’ una attività che facciamo da tempo e che continueremo a fare nell’ottica della nostra missione a sostegno delle fasce sociali più deboli», ha spiegato il presidente di Ipf, Claudio Zappalà.

Sostenibilità agroalimentale: i vincitori del Bologna Award 2015
Oggi a Roma si parla di disabilità

Tags: , , , , , , , , ,

Info

Redazione

Felicità Pubblica è un portale che si occupa di economia civile a 360 gradi e che consente di essere sempre aggiornati, approfondire una serie di tematiche di settore e cogliere le migliori opportunità.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Loading Facebook Comments ...