Pubblicato il 11 settembre 2015

Fasci di luce a Ground Zero per ricordare le vittime dell’11 settembre (Foto Reuters)

Gli Stati Uniti si fermano, come ogni anno da quel maledetto 2001, per rendere omaggio alle oltre 3000 vittime degli attentati terroristici che l’11 settembre causarono il crollo delle Torri Gemelle.  A ricordare le vittime e le Twin Towers, sbriciolatesi in poche ore, dal 2002 è anche il “Tribute in Light”, l’installazione artistica realizzata dal Municipal Art Society di New York. 88 proiettori, per un insieme di luci da 8mila watt, realizzati anche con la collaborazione di un’azienda italiana specializzata in illuminazione, la Space Cannon di Fubine (Alessandria). Quando il cielo è sereno il “memoriale di luce” è visibile anche a 60 miglia (circa 96 chilometri) di distanza.

(Foto Reuters)

La dolcezza di un militare danese che gioca con una bimba siriana
Proteggiamo i delfini nel Santuario Pelagos

Tags: , , , ,

Antonella Luccitti

Giornalista e direttore responsabile del portale "Felicità Pubblica". Amo la scrittura, il cinema e i viaggi.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Loading Facebook Comments ...