Pubblicato il 2 settembre 2015

Facebook: da social a sociale in un click

Mettere un semplice “mi piace” su Facebook a breve potrebbe diventare una precisa scelta sociale

Mettere un semplice “mi piace” su Facebook a breve potrebbe diventare una precisa scelta sociale. Il più grande social network al mondo, che nei giorni scorsi ha festeggiato il suo primo miliardo di utenti connessi nello stesso giorno, ha annunciato recentemente un’importante novità in materia di Terzo settore. Il colosso di Mark Zuckerberg è, infatti, al lavoro per creare un nuovo tasto, da posizionare vicino al classico “like”, dedicato al fundraising per le associazioni no profit. Se l’iniziativa dovesse concretizzarsi, si tratterebbe di una vera e propria rivoluzione nella raccolta fondi per le Onlus. La possibilità, attualmente attiva solo per le più grandi associazioni umanitarie, potrebbe infatti rappresentare una boccata d’ossigeno per tutte le associazioni no profit che ne faranno richiesta.

Dopo essere stata sperimentata in America, e con campagne mirate (come quella per Haiti), Facebook ha deciso di concedere, dunque, anche alle realtà più piccole questa possibilità che, in Italia, apparirà come “fai subito una donazione”. Fondamentale, in caso di attivazione dell’iniziativa sociale, sarà la creazione di un’efficace strategia di comunicazione che possa attirare gli utenti e convincerli a donare il proprio contributo proprio a quell’associazione o a quella determinata campagna di raccolta fondi.

Bookcrossing: così i libri vanno in bicicletta
Luchtsingel: la prima infrastruttura pubblica nata con il crowdfunding

Tags: , , , , , , ,

Antonella Luccitti

Giornalista e direttore responsabile del portale "Felicità Pubblica". Amo la scrittura, il cinema e i viaggi.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Loading Facebook Comments ...